Addetti (di impresa o istituzioni)

le persone occupate che prestano lavoro nell’unità con o senza corrispettivo di una prefissata retribuzione contrattuale e comprendono il titolare/i dell’impresa partecipante/i direttament e alla gestione, i cooperatori, i coadiuvanti familiari, i dirigenti, quadri, impiegati, operai ed apprendisti.

Condizione non professionale

la popolazione in condizione non professionale è costituita

1) dai minori di 15 anni;
2) dalle persone cerca di occupazione;
3) dalle casalinghe;
4) dagli studenti;
5) dai ritirati dal lavoro;
6) dalle persone di 15 anni e più non in condizione professionale che non rientrano nelle voci precedenti, inclusi gli invalidi al lavoro.

Condizione professionale

la popolazione che risulta occupata o disoccupata alla ricerca di nuova occupazione.

Convivenza (popolazione)

l’insieme di persone che, senza essere legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità e simili, conducono vita in comune per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena, di lavoro e simili e convivono abitualmente. I principali tipi di convivenza sono: istituti di  istruzione, assistenziali, comunità terapeutiche, istituti di cura, di prevenzione e di pena, conventi, case ed istituti religiosi, caserme, alberghi, pensioni, locande e simili.

Densità abitativa

rapporto tra la popolazione residente e la superficie territoriale misurata in kmq.

Emigrati

residenti nel comune e che trasferiscono la loro residenza fuori dal comune (in Italia o all’estero).

Età media

la media delle età ponderata con l’ammontare della popolazione in ciascuna classe di età. E’ un indice di invecchiamento della
popolazione, in quanto cresce in proporzione alla presenza di popolazione anziana.

Fabbricato

costruzione coperta separata da altri immobili, che disponga di uno o più liberi accessi alla via e possa avere una o più scale autonome.

Fabbricato residenziale

fabbricato o parte di esso destinato in parte o esclusivamente ad abitazione per famiglie.

Fabbricato non residenziale

fabbricato o parte di esso destinato esclusivamente ad uso diverso da quello residenziale.

Famiglia

insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti. Una famiglia può essere costituita anche da una sola persone.

Forze lavoro

le persone occupate e quelle in cerca di occupazione.

Immigrati

coloro che stabiliscono la loro residenza nel comune e provengono da altro comune italiano o dall’estero.

Impresa

unità giuridico-economica che produce beni o servizi destinabili alla vendita e che, in base alle leggi vigenti, ha facoltà di distribuire i profitti realizzati ai soggetti proprietari. Tra le imprese sono comprese: le imprese individuali, le società di persone, le società di capitali, le società cooperative, le aziende speciali di comuni o province o regioni. Sono considerate imprese anche i lavoratori autonomi e i liberi professionisti.

Impresa attiva

impresa iscritta al Registro delle Imprese che esercita l’attività e non risulta avere procedure concorsuali in corso.

Indice di dipendenza strutturale

rapporto tra la popolazione inattiva (bambini in fascia d’età 0-14 e anziani in età 65 anni e più) e la popolazione attiva (in fascia 15-64 annidi età) moltiplicato per 100.

Indice di vecchiaia

indicatore sintetico del grado di invecchiamento della popolazione, dato dal rapporto tra la popolazione anziana (65 anni e oltre) ed i ragazzi in fascia 0-14, moltiplicato per 100.

Ufficio Statistica

Istituzione nonprofit privata o pubblica unità giuridico – economica dotata o meno di person alità giuridica, di natura pubblica o privata,che produce beni e servizi destinabili o non destinabili alla vendita e che, in base alle leggi vigenti o a proprie norme statutarie, non ha facoltà di distribuire, anche indirettamente, profitti o altri guadagni diversi dalla remunerazione del lavoro prestato ai soggetti che la hanno istituita o ai soci. Costituiscono esempi di istituzione nonprofit privata: le associazioni, riconosciute e non riconosciute, le fondazioni, le organizzazioni non governative, le organizzazioni di volontariato, le cooperative sociali e le altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), i partiti politici, i sindacati, gli enti religiosi civilmente riconosciuti, le organizzazioni religiose ivi comprese diocesi e parrocchie.

Istituzione pubblica

Unità giuridico – economica la cui funzione principale è quella di produrre beni e servizi non destinabili alla vendita e/o di ridistribuire il reddito e la ricchezza e le cui risorse principali sono costituite da prelevamenti obbligatori effettuati presso le famiglie, le imprese e le istituzioni nonprofit o da trasferimenti a fondo perduto ricevuti da altre istituzioni dell’amministrazione pubblica. Costituiscono esempi di istituzione pubblica: Autorità portuale, Camera di commercio, Comune, Ministero, Provincia, Regione, Università pubblica, ecc.

Non forze lavoro

le persone che dichiarano di essere in condizione non professionale (casalinga, studente, ritirato dal lavoro) e di non aver svolto attività lavorativa né cercato lavoro nel periodo di riferimento. Le non forze lavoro comprendono inoltre gli inabili, i militari di leva o in servizio civile sostitutivo e la popolazione sino ai 14 anni.

Occupato

persona di 15 anni o più che dichiara di possedere un’occupazione, anche se nel periodo di riferimento non ha svolto attività lavorativa,  oppure di essere in una condizione diversa da occupato ma di aver effettuato ore di lavoro nel periodo
di riferimento.

Persona in cerca di occupazione

persona di 15 anni o più che dichiara di essere in una condizione diversa da occupato, di non aver effettuato ore di lavoro nel periodo di riferimento; inoltre dichiara di aver effettuato almeno un’azione di ricerca di lavoro nei trenta giorni che precedono il periodo di riferimento, oppure dichiara di essere immediatamente disponibile (entro due settimane) ad accettare un lavoro, qualora gli venga offerto.

Popolazione residente

l’insieme delle persone aventi dimora abituale nel comune anche se temporaneamente dimoranti in altri comuni o all’estero per cause di durata limitata. E’ la popolazione registrata in anagrafe.

Prezzo

corrispettivo in moneta da cedere per ottenere in cambio un bene o un servizio.

Probabilità di morte all’età x

la probabilità che un individuo arrivato ad un compleanno x muoia prima di arrivare al compleanno successivo x+1.

Quoziente generico di fecondità

rapporto tra il numero di nascite avvenute in un determinato anno e l’ammontare medio della popolazione femminile in età feconda (convenzionalmente tra i 15 ed i 49 anni) nello stesso anno.

Quoziente generico di mortalità

rapporto tra il numero di morti in un determinato anno e l’ammontare medio della popolazione residente nello stesso anno * 1.000, in pratica il numero di decessi ogni 1.000 abitanti.

Quoziente migratorio

rapporto tra il saldo migratorio di un determinato anno e l’ammontare medio della popolazione residente nello stesso anno moltiplicato per 1.000.

Rapporto di mascolinità

rapporto tra il numero di maschi e quello delle femmine per 100, ovvero il numero di maschi ogni 100 femmine (M/F * 100).

Saldo migratorio

differenza attiva o deficitaria delle iscrizioni in anagrafe per immigrazione rispetto alle cancellazioni per emigrazione.

Saldo naturale

differenza attiva o deficitaria delle nascite da persone residenti rispetto ai decessi dei residenti.

Speranza di vita all’età x

numero medio di anni che restano da vivere ai sopravviventi all’età x, ovvero l’età media alla morte.

La speranza di vita alla nascita

rappresenta l’indice sintetico della tavola di mortalità maggiormente utilizzato ai fini comparativi ed esprime il numero medio di anni vissuti da una generazione di nati.

Tasso di attività 15-64

rapporto tra le persone di 15-64 anni appartenenti alle forze di lavoro e la popolazione della corrispondente classe d’età.

Tasso di crescita delle imprese

rapporto tra il saldo tra iscrizioni e cessazioni (al netto delle cancellazioni d’ufficio) dai registri delle CCIAA nell’anno per il numero di imprese registrate all’inizio dell’anno.

Tasso di disoccupazione

rapporto tra le persone in cerca di occupazione e le forze di lavoro.

Tasso di fecondità totale (TFT o anche indice di fecondità)

numero medio di figli per donna in età feconda in un certo anno di calendario, si tratta della somma dei tassi specifici di fecondità per età feconda della donna al momento della nascita del figlio. I tassi specifici si ottengono rapportando per ogni età feconda (15-49 anni) il numero di nati vivi all’ammontare medio annuo della popolazione femminile in età feconda.

Tasso di natalità

rapporto tra i nati vivi in un determinato anno e l’ammontare medio della popolazione nello stesso anno, moltiplicato per 1.000.

Tasso di occupazione 15-64

rapporto tra gli occupati di 15-64 anni e la popolazione della corrispondente classe di età.

Ufficio Statistica

Tasso di ricambio della popolazione in età attiva rapporto percentuale tra coloro che stanno per uscire dalla popolazione in età attiva (55-64 anni) e coloro che vi stanno per entrare (15-24 anni).

Unità locale (di impresa o istituzione)

il luogo variamente denominato (stabilimento, laboratorio, officina, ristorante, bar, ufficio, magazzino, ecc.) in cui si effettua la produzione di beni o viene svolta la prestazione di servizi destinati o meno alla vendita.